ECCOCI

l’ennesimo tentativo di stare al passo coi tempi. siamo pietosi. però a sto giro ci proviamo ad aggiornare. così dovrebbe essere più facile.

About these ads

14 Responses to “ECCOCI”


  1. 1 agostina luglio 24, 2010 alle 8:18 am

    COMPLETAMENTE PAZZI….

    SFORTUNA E’ BELLISSIMO TUTTI DOVREBBERO AVERE IL PRIVILEGIO
    DI ASCOLTARLO, MA……………

  2. 2 renato soggiano settembre 17, 2010 alle 9:29 am

    Ragazzi quando vedete il messaggio mi potete passare la vostra e-mail personale, devo chiedervi un’informazione relativa alle date dei vostri concerti

  3. 3 Leo maggio 31, 2011 alle 11:23 am

    Ciao!

    Avete una mail?

  4. 4 mafottetevicagacazzi dicembre 16, 2011 alle 1:43 pm

    oh ma che sfortuna, dopo l’ascolto il disco si è tuffato clamorosamente da solo nel cestino. ascoltai questo pattume per la prima volta due anni fa, incuriosito dall’hype che lo circonda (mah, niente di meglio da fare che sponsorizzare sto schifo?), ricordo che lo cestinai spietatamente anche allora. bè, non proprio sfortuna, questo è l’ennesimo marcio prodotto del merdaio La Tempesta per giovincelli spensierati a cui piace divertirsi, chattare e adescare troiette su internet, e fare i cagacazzi coi loro blog inutili e ridicoli. se li sono fatti i soldini a vendere i loro prodotti ad hoc per la generazione del cazzo che ascolta questa minchiata. come Raein e La Quiete, due altri gruppi che mi fanno venire voglia di sparare a caso ad un loro concerto, tanto per ripagarvi della sofferenza provocatami dal vedere che in italia è lo sterco che regna supremo e incontrastato. roba che fa il passaparola tra i soliti coglioncelli che popolano la penisola italiana il cui l’unico scopo è fare colpo su qualche figa morta di cazzo con la passione per l’arte, e finalmente scoparsela (non vedi l’ora), che piuttosto che starsene zitti e buoni si infilano la tastiera del pc nel culo per poter scrivere. una voce del cazzo insopportabile, testi patetici di merda per giovani infoiati, scassamaroni, che non hanno voglia neanche di buttare il bicchierino del caffè nel cestino, maleducati del cazzo, guarda che te lo infilo nell’ano, e che pensano di aver trovato dio in terra con questa merda qui. veramente ridicolo. osservare dall’alto il cantante che si rotola per terra in modo risibile come un salame affumicato andato a male dà ancora di più la sensazione dello schifo che ho provato ad ascoltare questa schifezza. li ho visti pure live, ma me ne sono andato dopo 2 minuti dalla vergogna a dormire in macchina, età media: 10 anni. e grazie a dio ho rinnegato la pseudo amicizia con quel faccia di cazzo che mi ha costretto ad andare lì. leggere i commenti su youtube di 11enni in calore mi fa venire voglia di spaccare il computer, e di infilarlo nel culo a tutti i membri di questa pagliacciata per farglielo sanguinare. e ricordati, amico/fratello (come usano parlare i fan di questa merdata, come cazzo ti permetti poi, scemo) che 23 anni fa in giro c’era roba più pericolosa. e probabilmente il primo rotto in culo potrebbe dire: “ah allora hanno centrato il segno visto che fanno innervosire chi ascolta”. bè mi dispiace “amico”/”fratello”, è l’esatto contrario, ti sbagli di grosso, questo è solo pattume patetico. tieniti la tua merda.

  5. 6 fbyc dicembre 16, 2011 alle 9:48 pm

    cavolo, sei veramente arrabbiato.

  6. 7 santo subito dicembre 16, 2011 alle 9:55 pm

    ahahahah! ma tipo, se io mi ascolto il disco non necessariamente sto perdendo tempo, nel frattempo posso fare altro.
    ma tu, per pensare e scrivere tutta questa roba ne devi aver buttato parecchio di tempo.
    farsi una vita e ascoltarsi quello che più aggrada senza logorarsi il fegato no?

  7. 8 Roberto Lombi (@icsnerdics) dicembre 16, 2011 alle 10:08 pm

    TROLOLOLOLOLOLOLOLOLOLOLOL

    è ovviamente un troll, si riconosce, è un testo dei Vivere Merda.

  8. 9 diga morta di pazzo dicembre 16, 2011 alle 11:59 pm

    Ho la passione per l’arte e vorrei sc*parvi perchè avete fatto i soldi con la musica!

  9. 10 Fabeeo dicembre 17, 2011 alle 12:17 am

    Neanche Skeletòr aveva tanta acrimonie.

  10. 11 davide lo iacono dicembre 17, 2011 alle 12:34 am

    ok “mafottetevicagacazzi”….sei un fantastico.userai probabilmente un buon gel per capelli…ma adesso è tempo di perdere la verginità amico…fidati,dopo andrà meglio.ti abbraccio calorosamente.

  11. 12 Q. dicembre 17, 2011 alle 2:02 am

    Nemmeno Richard Benson sarebbe così arrabbiato con la musica italiana, o forse, tu sei Richard Benson? Beh vattene affanculo, credo che a chiunque piaccia fare musica, qualsiasi genere sia, basta che sia fatta con senno, sia degno di rispetto. I tuoi commenti sembrano quelli del vicino di casa della sala prove dei FBYC, che innervosito dalle bestemmie, vuole farli sciogliere. patetico

  12. 13 Andrea Ferrari dicembre 17, 2011 alle 7:54 am

    Dai ragazzi, dite la verità chi dei 5 ha fatto sta burletta?

  13. 14 Giulio Tremonti dicembre 17, 2011 alle 11:27 am

    “il cantante che si rotola per terra in modo risibile come un salame affumicato andato a male dà ancora di più la sensazione dello schifo che ho provato ad ascoltare questa schifezza”

    Questa è geniale!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 66 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: